Ninfomane umile per giochi di sottomissione

RISPONDI ALL'ANNUNCIO
Vuoi uscire con me? Non intendo fare una passeggiata: voglio godere. Sono una ninfomane, per questo lo farei sempre e ovunque.
Se il tuo desiderio è quello di sottomettermi e conoscermi, ti spiego con chi avrai a che fare.
Sono una giovane donna che porta ancora i segni delle ultime frustate ricevute sul mio enorme culo.
Pur essendo snella, anche le mie tette sono grandi: morbide o dure come il cemento, se strizzate a dovere. Nessun intimo le contiene: i miei capezzoli fuoriescono da pizzi e ricami neri.
La mia estrema eleganza ti fara divertire ancora di più, quando mi userai come fossi un tappeto.
Voglio un uomo vero, rozzo, anche sporco: un vero maschio.
Non ho bisogno di soldi ma solo di godere e saziare tutte le tue voglie.
Se mi userai come tuo gabinetto personale, lascerò che tu faccia quello che devi, anche dentro la mia bocca.
Se senti di aver voglia di contattarmi ho il desiderio di raccontarti una delle fantasie erotiche che più mi fanno arrapare: entrare in un locale pubblico e far sentire a tutti il modo da padrone che userai per rivolgerti a me.
Immagini? Una donna di lusso a cui potrai dare della troia, vacca, cagna, puttanone. A quel punto mi appoggerò al bancone di quel posto e tu, standomi dietro, m’inculerai con tutta la tua forza, nascosto dagli abiti.
Anche io dovrò cercare di dissimulare la goduria, provando a non gemere troppo: cercherei di far notare solo al barista quanto sto godendo e, ne sono certa, ti ecciterai anche tu, vedendoglielo diventar duro da sotto i pantaloni. Nelle toilette mi farò trascinare per poterti lasciare poi libero di agire: pisciarmi addosso è quello che più merita una porca come me. Se lo farai mi disseterò, non lasciandomi scappare neanche una goccia.
Voglio camminare per strada con le tue dita che esplorano dentro le mie mutandine, salire su un mezzo pubblico e, sulle poltrone dell’ultima fila, leccartelo tutto, dalla punta verso i testicoli che, se vorrai, mi schiaccerai tra i denti.
Tutto questo è solo un suggerimento: non ho intenzione di comandare, ho solamente voglia di obbedire.
Quali saranno, le tue proposte?
Mi piace sognarle: sperare di godere dal tuo trattarmi da schiava, serva, povera e misera donna, completamente agli ordini del sovrano.
Bendami, accarezzami, infilami le dita ancora dietro, trascinami sul pavimento e pulisciti le scarpe sulle mie cosce tremanti per l’eccitazione.
Chiedimi di lavarti tutto il corpo con la lingua: ho un piercing che scivolerà sulla tua schiena e si farà sentire anche dal tuo muscoloso culo.
Le mie fantasie dovranno essere superate dai fatti che metterai in pratica.
Contattami su questo sito e, saltando tanti preliminari, cerca di superare ogni mia spettativa, inventando per me le cose più perverse e goduriose.
Stupiscimi con la tua inventiva erotica: sto già sognando la prima cosa che mi chiederai di fare.
Non voglio essere delusa.
CONTATTAMI IN PRIVATO

Lascia un commento